Numero di utenti collegati: 5626

libri, guide,
letteratura di viaggio

04/12/2022 15:57:21

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Figlie del deserto

Tortajada Ana


Editeur - Casa editrice

Sperling & Kupfer

Africa del Nord
Sahara
Saharawi

Città - Town - Ville

Milano

Anno - Date de Parution

2004

Pagine - Pages

246

Titolo originale

Hijas de la arena

Lingua originale

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Diritti & rovesci

Traduttore

Ana San Sebastian


Figlie del deserto Figlie del deserto  

Un documento che racconta la vita del popolo Saharawi. Un popolo che vive in una striscia di deserto inospitale tra il Marocco e la Mauritania e che ha dato vita a un'esperienza organizzativa e di progresso sociale straordinaria. Una società in cui il ruolo delle donne è di primaria rilevanza, caso unico nella cultura musulmana, e presso il quale l'autrice si è installata, condividendo le esperienze quotidiane di queste "figlie della sabbia" che lottano per l'indipendenza della loro gente e per raccontare la loro storia.

"'Il pastore non deve mai sedersi', afferma un proverbio sahrawi: e infatti queste donne vivono in piedi." Costruiscono gli accampamenti, gestiscono scuole che hanno portato al 95% il tasso di alfabetizzazione, discutono di politica su Internet e allevano figli, i tanti figli partoriti perché il loro popolo perseguitato,, non si estingua. Il Sahara Occidentale di queste genti nomadi ha infatti solleticato gli appetiti prima della Spagna franchista e poi quelli del Marocco, che lo occupa tuttora con il colpevole silenzio dell'ONU. I sahrawi sono quindi stati spinti nell'hammada, lo sconfinato tavoliere sassoso tra l'Algeria e la Mauritania. Ma lì si sono riorganizzati e sono riusciti addirittura a traghettarsi nel terzo millennio, con tanto di pannelli solari e corsi di informatica. Grazie soprattutto alle donne, visto che gli uomini sono spesso lontani, a combattere con il Fronte Polisario per l'indipendenza. Affascinata da una realtà tanto insolita nel panorama musulmano, Ana Tortajada ha deciso di trascorrere un periodo in queste intraprendenti comunità. Così, tra proverbi e racconti tribali, il rito del tè e la cerimonia delle nozze, con tutti i loro profumi e sapori, ci presenta la tabita che pratica la 'medicina verde' e la dentista laureata a Cuba, ma soprattutto ci fa conoscere tante eroine della quotidianità che si sono guadagnate la possibilità di avere un lavoro e un peso sociale, e ora le vedono minacciate dai loro stessi uomini: saranno in grado di conservare la loro nuova identità quando questi torneranno dal fronte?

 



Biografia

Tortajada Ana

Ana Tortajada, catalana, si è laureata in Filologia e Letteratura spagnola in Germania, dove ha vissuto per quattro anni. Autrice di un romanzo storico, traduttrice e giornalista appassionata delle realtà sociali degli altri Paesi, ha intrapreso nell'estate 2000 il viaggio in Afghanistan. Nel 2002 ha iniziato la sua avventura negli accampamenti sahrawi di Tindouf. In Italia è pubblicata da Sperling & Kupfer.