Numero di utenti collegati: 1113

libri, guide,
letteratura di viaggio

26/02/2021 01:43:07

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Chahrazad non è marocchina

Mernissi Fatima


Editeur - Casa editrice

Sonda

Africa
Africa del Nord
Marocco

Anno - Date de Parution

1993

Pagine - Pages

176

Titolo originale

Shahrazad n'est pas marocaine, autrement elle serait salariée!

Lingua - language - langue

italiano


Chahrazad non è marocchina Chahrazad non è marocchina  

 


Recensione in altra lingua (English):

The complete title of this book specifically targetted to a Moroccan readership is "Sheherazad is not a Moroccan, otherwise she will be a salaried worker".


Biografia

Sua madre, analfabeta, voleva a tutti i costi che lei studiasse e apprendesse l’arte del raccontare. Oggi Fatema Mernissi insegna all’Università di Rabat ed è tra i maggiori studiosi mondiali del mondo islamico, che racconta nella sua molteplicità, nelle radici storiche e nelle complesse sfumature delle sue culture. Ricercatrice in tutti i sensi: per professione, nella vita quotidiana e nell’anima. Convinta del ruolo rivoluzionario della donna e della necessità della diffusione della partecipazione e del sapere, Fatema è capace, a oltre 60 anni, di stupirsi e di rinnovarsi, di cogliere ogni dato nuovo per comprendere la realtà che la circonda e per raccontarla. Legge la sua vicenda personale sempre in relazione con la storia. “Ci sono milioni di anni luce tra quello che era mia nonna Jasmina e quello che sono io, ma allo stesso modo ci sono milioni di anni luce tra me e questa mia studentessa …” Al Festival della letteratura di Mantova 2002 ha portato con sé due testimoni diretti del passaggio dalla dittatura alla democrazia, due prigionieri politici che hanno tradotto in scrittura la loro esperienza diretta. E in ogni intervista aveva con sé, pronta a mostrarla alla domanda giusta, la fotocopia di una piccola guida per le tv satellitari arabe: vuol far capire a tutti quello che sta cambiando e che potrà cambiare.
=========
Con Zahra, Najia e molte altre donne, Fatima ha fondato Sinergie civique, un’associazione che ha promosso la «Carovana» che gira di villaggio in villaggio, nelle zone meno conosciute del paese e ai margini dei circuiti turistici, per raccogliere testimonianze e diffondere le speranze di cambiamento che si celano nel «cyber-Islam».

Consulta anche: Sito ufficiale di Fatema Mernissi
Consulta anche: Intervista di Paola Azzolini sul Giornale di Vicenza