Numero di utenti collegati: 1411

libri, guide,
letteratura di viaggio

06/08/2020 08:21:51

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Il pavone rosso

Min Anchee


Editeur - Casa editrice

Guanda

Asia
Estremo Oriente
Cina

Città - Town - Ville

Parma

Anno - Date de Parution

2000

Pagine - Pages

332

Titolo originale

Becoming Madame Mao

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Narratori della Fenice

Traduttore

Francesca Bandel Dragone dall’inglese


Il pavone rosso Il pavone rosso  

Ambiziosa, indomabile, istrionica, la ragazza che da grande diventerà la terza moglie di Mao Zedong vuole dimostrare a tutti i costi di non essere «la figlia dell’erba», nata per farsi calpestre, bensì uno splendido pavone. Lo fa lasciandosi alle spalle il dolore e la rassegnazione della madre, ultima concubina di un uomo violento, lo fa sottraendosi a ogni umiliazione e ribellandosi alla pratica dolorosa della fasciatura dei piedi, simolo di un’intera, millenaria tradizione. Lo fa, soprattutto, prima sognando e poi calcando le scene dell’Opera di Pechino: ancora adolescente, lascia il marito impostole dai nonni per dare inzio a una carriera che la porterà sulle ribalte di Shanghai e, dopo il matrimonio con Mao, negli studi cinematografici di Pechino, a filmare le moderne eroine di opere e balletti politici di sua creazione. Recitare, inventare altre realtà, attirare l’attenzione del pubblico sono le cose che le riescono meglio, e nella vita reale interpreta la sua parte con la stessa passione che porta sulla scena, per tutti i suoi uomini si trasforma in una donna diversa ogni sera e come una consumata attrice interpreta anche la sua più grande storia d’amore, quella con Mao, assegnandosi la parte di primadonna nell’ascesa al potere del «moderno imperatore» e nella cruenta Rivoluzione Culturale.
Con una narrazione che fin dalle prime pagine si sdoppia in qiella accesa e addolorata della protagonista e quella più distaccata di un’imparziale terza persona, Anchee Min scva nel mito negativo della signora Mao creato dalla storia cinese ufficiale, quello del «demone dalle bianche ossa», e riporta alla luce la donna, con le sue forti passioni, il suo struggente bisogno d’amore, la sua strenua volontà di affermazione e la sua tragica fine: sugli eventi che sconvolsero la Cina del Novencento si staglia un ritratto intenso, ambiguo e ricco di chiaroscuri che sembra invitare il lettore a sospendere il giudizio.

 



Biografia

Min Anchee

Anchee Min (Shanghai, 1957) è cresciuta nella Cina di Mao. Guardia rossa a 17 anni, non è sfuggita a una delle tante epurazioni che hanno segnato la fine del regime maoista. Ha lasciato la Cina nel 1984 e vive attualmente a Chicago.