Numero di utenti collegati: 9036

libri, guide,
letteratura di viaggio

07/12/2022 01:45:38

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Diario persiano

Viaggio sentimentale in Iran

Vanzan Anna


Editeur - Casa editrice

Il Mulino

Asia
Medio Oriente
Iran

Città - Town - Ville

Bologna

Anno - Date de Parution

2017

Pagine - Pages

186

Titolo originale

Diario persiano. Viaggio sentimentale in Iran

Lingua originale

Lingua - language - langue

Italiano

Edizione - Collana

Intersezioni

Amazon.it (Italia) - ordina e ricevi questa pubblicazione
Diario persiano. Viaggio sentimentale in Iran
Acquista in Italia tramite la Libreria dell'Angolo
(Lungo Tevere Testaccio,10 - Roma)

Diario persiano. Viaggio sentimentale in Iran

Diario persiano Diario persiano  

... nel fast food «alla persiana», che imita il McDonald’s del «Grande Satana», fa sempre un certo effetto sbocconcellare un panino sotto lo sguardo corrucciato dell’ayatollah Khomeini; la sua immagine è appesa accanto alla lista delle bibite che prevede sempre la versione locale della Coca-Cola - la Zamzam, così chiamata in omaggio al pozzo omonimo che si trova alla Mecca. Il volo dell’Austrian Airlines si abbassa verso Teheran mentre la voce della hostess ricorda alle passeggere di coprirsi il capo in osservanza alle regole della Repubblica islamica d’Iran.
Una ragazza iraniana si sistema il foulard intorno al viso sussurrando: lo odio… . Si apre così il diario di viaggio di un’orientalista da anni innamorata dell’Iran e della sua cultura. Se guardiamo oltre l’immagine stereotipata di un paese che vuole le donne sempre strette nel loro nero chador, l’Iran ci appare tutt’altro che chiuso e reazionario.
La società, che nel pubblico finge sottomissione al regime, nel privato conduce una vita assai libera, tra feste, divertimenti notturni e una certa disinvoltura sessuale. Visitiamolo allora, nelle sue contraddizioni quotidiane, entrando nelle case, incontrando persone che ci sveleranno una realtà multiforme e straordinaria, inaspettatamente vicina ma ancora sfuggente allo sguardo occidentale.

 



Biografia

Anna Vanzan è laureata in lingue e letterature orientali a Venezia e ha conseguito il Ph.D. in Near Eastern Studies alla New York University. Orientando le sue ricerche in particolare verso il mondo islamico moderno e contemporaneo, con particolare riguardo alle problematiche femminili, ha curato in italiano l'antologia di prosatrici contemporanee d'Iran Parole svelate, racconti di donne persiane (1998) e la traduzione del romanzo Donne senza uomini di Shahrnush Parsipur (2001); in quest'ambito ha inoltre pubblicato numerosi articoli in Italia e all'estero.
È redattrice della rivista "Afriche&Orienti" e ha tenuto corsi di civiltà islamica all'Università di Bologna e allo IULM di Milano-Feltre.