Numero di utenti collegati: 907

libri, guide,
letteratura di viaggio

09/08/2020 18:59:43

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Cucina persiana

Dalla tradizione classica all'Iran di oggi

Riccarand Chiara


Editeur - Casa editrice

Ponte Alle Grazie

Asia
Medio oriente
Iran

Anno - Date de Parution

2010

Pagine - Pages

126

Titolo originale

La cucina persiana. Dalla tradizione classica all'Iran di oggi

Lingua - language - langue

Italiano

Edizione - Collana

Il lettore goloso

Amazon.it (Italia) - ordina e ricevi questa pubblicazione
La cucina persiana. Dalla tradizione classica all'Iran di oggi
Acquista in Italia tramite la Libreria dell'Angolo
(Lungo Tevere Testaccio,10 - Roma)

La cucina persiana. Dalla tradizione classica all'Iran di oggi

Cucina persiana Cucina persiana  

I termini "Persia" e "persiano" sono associati, nella memoria dell'Occidente, ai fasti di un impero secolare capace di imprimere segni indelebili nella storia, nell'arte, nella letteratura. Oggi quel territorio si chiama Iran, e proprio la cucina è uno dei tratti di continuità fra l'era gloriosa narrata da Erodoto e quella attuale.
Nelle preparazioni iraniane di tutti i giorni possiamo gustare secoli di storia, l'elaborazione e il depositarsi di tecniche remote, l'uso di ingredienti autoctoni e da qui diffusisi nel mondo, ma anche il confronto e l'assimilazione di quanto giungeva da fuori.
Sapori complessi, perfettamente equilibrati e mai troppo speziati, predilezione per l'agrodolce e l'asprigno, per le combinazioni di carne e frutta, legumi e verdure, abilmente associati a erbe e aromi; tecniche di cottura rispettose della personalità degli ingredienti e capaci di esaltarne le caratteristiche...
Leggendo questo libro, scritto da una studiosa di letteratura e poesia che è diventata anche cultrice di questa cucina, ci addentriamo in un universo da sperimentare preparando di tutto, dai famosi kabab alle zuppe e ai sottaceti, dalle frittate agli stufati di carne e verdure, fino ai dolci e alle conserve. Un universo ristoratore di lente cotture e di lentissimi piaceri del palato e della conversazione, dove l'ospitalità e la condivisione prendono la forma del soffreh, la tovaglia stesa a terra che qui è sinonimo di tavola imbandita.

Chiara Riccarand è nata a Brescia, vive e lavora a Roma. Ha svolto studi linguistico-filologici sulla lingua iraniana, con particolare riferimento al lessico nei ghazal della poesia classica. Sue traduzioni di poeti iraniani contemporanei sono state pubblicate su riviste (tra cui «Poesia» e «Testo a fronte»). Da anni coltiva l’interesse per la cultura e i costumi iraniani, con particolare riferimento alla cucina e alle tradizioni gastronomiche.