Numero di utenti collegati: 94

libri, guide,
letteratura di viaggio

16/06/2024 23:16:01

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Il vecchio che leggeva romanzi d'amore

Sepúlveda Luis


Editeur - Casa editrice

Guanda

America del Sud
Amazzonia
Equador


Città - Town - Ville

Parma

Anno - Date de Parution

2004

Pagine - Pages

132

Titolo originale

Un viejo que leia novelas de amor

Lingua originale

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Narratori della Fenice

Ristampa - Réédition - Reprint

Varie

Traduttore

Ilide Carmignani


Il vecchio che leggeva romanzi d'amore Il vecchio che leggeva romanzi d'amore  

Non è rimasto granché, nella vita, ad Antonio José Bolívar Proano: i suoi tanti anni, una capanna sulla riva del grande fiume, una fotografia sbiadita di una donna che fu sua moglie e i ricordi di un'esperienza - finita male - di colono bianco ai margini della foresta amazzonica ecuadoriana. Ma nella sua mente, nel suo corpo e nel suo cuore è custodito un tesoro inesauribile, accumulato da Antonio quando decise di vivere 'dentro' la grande foresta, insieme agli indios shuar: quella sapienza particolare, quell'intimo accordo con i ritmi e i segreti della natura, quel rispetto per la magia delle creature che il grande mondo verde gli ha insegnato, e che nessuno dei famelici gringos - giunti da più o meno lontano per sfruttare e distruggere quel mondo - potrà mai capire.
Soltanto un uomo come Antonio, dunque, potrebbe adempiere al compito ingrato di inseguire e uccidere il 'tigrillo', il felino accecato dal dolore per l'inutile sterminio dei suoi cuccioli, che si aggira minaccioso per la foresta a vendicare sull'uomo, su qualsiasi uomo, la propria perdita. La storia di questa epica caccia, di questo confronto continuo fra la vita e la morte, è svolta in sequenze narrative vibranti e tese, straordinariamente avvincenti, e arricchite, per di più, di una sottile risonanza simbolica: nella lotta fra Antonio e l'animale (il lettore potrebbe tornare, con la memoria, alle pagine mitiche del "Vecchio e il mare") viene giocata, in realtà, l'eterna gara dell'uomo con se stesso. E il temibile felino, anziché rappresentare il nemico, si fa emblema inquietante di un oscuro senso di colpa collettivo: quello che tormenta le coscienze di fronte allo scempio della natura ferita.
Canto d'amore dedicato all'ultimo luogo in cui la terra preserva intatta la sua verginità, il romanzo di Sepúlveda ci porta, insieme all'ardore della denuncia, un'irriducibile capacità di sperare. E di sognare, come ancora succede ad Antonio José Bolívar Proano quando legge i suoi diletti romanzi d'amore.

 

Consulta anche: Ma esiste veramente il Tigrillo?


Recensione in lingua italiana

En Un viejo que leía novelas de amor, acompañamos a José Bolívar Proaño en sus lecturas. Es decir, José es un viejo capaz de entender los detalles más desapercibidos de su pueblo llamado "El Idilio" que es parte de un mundo verde y amazónico. El asunto es que probablemente José disfruta de esta nariz para la belleza como resultado de ser un asiduo lector de novelas románticas. Las novelas que le gustan a José son las totalmente quejumbrosas, aquellas que hacen llorar y reír. Tiene un amigo, el dentista de la silla portátil, que se dedica a llevar sus servicios de pueblo en pueblo. Es precisamente este amigo el que le lleva a José las novelas, ofreciendo ventanas a un mundo donde las distancias se miden en días y las identidades en olores.

Luis Sepúlveda nació en Chile en 1949. En sus libros narra las historias de un mundo en el que "la naturaleza", según la enmarcan las nuevas preguntas sobre la ecología, toma un papel protagónico e indispensable. Declarado "apátrida", Luis Sepúlveda es uno de los escritores latinoamericanos que mayor éxito tiene actualmente en las escalas de la crítica y en las de la franca popularidad.


Biografia

Sepúlveda Luis

Luis Sepulveda è nato in Cile nel 1949 e viveva in Spagna, nelle Asturie fino alla tragica scomparsa nel 2020, dopo aver abitato ad Amburgo e a Parigi. Amatissimo dal pubblico italiano, ha pubblicato raccolte di racconti e romanzi di grandissimo successo:
La frontiera scomparsa,
Il vecchio che leggeva romanzi d`amore,
Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare,
Diario di un killer sentimentale
tutti editi da Guanda. Sempre presso Guanda è apparsa la conversazione con Bruno Arpaia, dedicata ai temi della letteratura, della politica, dell`impegno sociale e del ruolo dello scrittore " Raccontare, resistere".
Patagonia express
Le rose di Atacama
Ultime notizie dal sud
Incontro d'amore in un paese di guerra

Consulta anche: Ma esiste veramente il Tigrillo?