Numero di utenti collegati: 787

libri, guide,
letteratura di viaggio

18/05/2024 23:56:17

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Le nozze di Anna

Appanah-Mouriquand Nathacha


Editeur - Casa editrice

E/O

Africa
Africa del Sud
Mauritius


Città - Town - Ville

Roma

Anno - Date de Parution

2007

Pagine - Pages

143

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Dal mondo)


Le nozze di Anna Le nozze di Anna  

Nella semplice unità di tempo di un giorno, il confronto fra due personalità femminili antitetiche. Il giorno è quello del matrimonio di Anna. Nell'arco di questa giornata sua madre Sonia, voce narrante del romanzo, fa il bilancio della propria vita, ripensa alla profonda diversità tra lei e sua figlia, maturando la consapevolezza, dapprima velata di inquietudine e infine serena, che un nuovo futuro sta iniziando per entrambe. Sonia è una scrittrice, originaria dell'isola Mauritius da cui è partita adolescente; ha cresciuto da sola la figlia Anna, tra Parigi e Lione dove adesso vivono. Se Sonia ha una personalità libera e anticonformista, odia le costrizioni sociali e spesso preferisce rifugiarsi nel suo mondo letterario, Anna pare l'esatto contrario: ha studiato economia, non ama la letteratura. Oggi sposa Alain, un ufficiale giudiziario, un uomo "tristemente perfetto", dipinto da Sonia con molta ironia. Sonia vorrebbe distogliere sua figlia, consigliarle di inseguire un futuro avventuroso, gettarsi nella vita con entusiasmo o almeno sposarsi con l'abito rosso. Tuttavia oggi è il giorno di Anna e sarà come sua figlia vuole che sia. Nathacha Appanah, al suo terzo romanzo (i primi due, "Blue Bay Palace" e "Le rocce di Poudre d'or", già pubblicati in Italia da E/O), ha vinto numerosi premi.

 



Recensione in lingua italiana

La recensione de L'Indice

Terzo romanzo di Nathacha Appanah, trasferitasi in Francia dalle isole Mauritius dove è nata e cresciuta, Le nozze di Anna ne conferma le qualità di scrittura e d'inventiva. Colpisce, nella leggibilissima produzione di questa scrittrice poco più che trentenne, la capacità di cambiare luoghi, storie, personaggi. E anche genere narrativo. Dal breve e intenso romanzo storico, Le rocce di Poudre d'Or, in cui narrava le drammatiche vicende degli indiani reclutati a fine Ottocento nell'India britannica per farli a lavorare nelle piantagioni di canna da zucchero delle Mauritius; a Blue Bay Palace, storia di un amour fou ambientata nell'isola in cui la scrittrice è nata e di cui coglie l'artificiosa trasformazione in meta turistica di lusso, Appanah passa qui a una storia tutta francese. Non solo perché è ambientata a Lione, ma perché l'oggetto dell'osservazione è il molto francese e molto borghese matrimonio di una figlia osservato con gli occhi perplessi e talora increduli della madre. "Devo raccontare lentamente. Con calma, senza fretta. Aspettare che le parole si stacchino dal profondo di me stessa" esordisce la voce narrante, quella della madre, svegliandosi all'alba il giorno del matrimonio. E in un lungo flashback ricostruisce la propria storia di donna, immigrata in Francia da molti anni, scrittrice di discreto successo nonché editor soddisfatta di una rivista femminile, e madre di una figlia che ha perseguito con successo sia la propria carriera sia un'inquieta sottolineatura di differenza da colei che l'ha cresciuta, da sola, mantenendo una sorta di fedeltà al ricordo del padre della ragazza, un compagno di studi di molti anni prima. Sottolineatura che costringe la madre a una costante e spesso spiritosa autocoscienza. Che porterà, proprio il giorno del matrimonio, a un epilogo inaspettato, di profondo e amichevole riconoscimento reciproco.
Anna Nadotti


Biografia

Nathacha Appanah-Mouriquand è nata nell'isola Maurizio nel 1973. Giornalista, vive in Francia dal 1999. Le nozze di Anna sono il suo terzo romanzo; anche i primi due, Blue Bay Palace e Le rocce di Poudre d'Or (premio RFO du Livre nel 2003), sono pubblicati dalle Edizioni e/o. Vincitrice di numerosi premi, Nathacha Appanah-Mouriquand è diventata ormai una delle scrittrici francofone più amate.