il sito di marco vasta

lento pede ambulabis

Su ] Prima di partire ] Come iscriversi ] Programma e iscrizione ] Lettera Ai Partecipanti ] Clima ] [ Cucina ] Shopping ] Sistemazioni ] Piano dei voli ] Il percorso ] Località e monumenti ] Leggere l'Armenia ] Viaggiare Sicuri ] Evento Facebook ]
Armenia Soft
25 aprile - 3 maggio

Cucina

In Armenia si può mangiare ovunque. Ottima e varia la cucina armena è assai vicina a quella dei paesi mediorientali. La base delle ricette armene e sempre costituita dai più semplici ed originali prodotti della terra e dell'attività pastorizia. A Yerevan ci sono numerosi caffè e ristoranti nel raggio di 100 metri, anche di 10 metri se vi trovate nel centro. Qua si può trovare qualsiasi cucina: armena, araba, georgiana, europea, cinese. I prezzi possono comunque variare notevolmente. Ma in generale, a Yerevan per una cena abbondante, si paga molto meno rispetto all’Europa.

Ricorda che i pasti NON sono inclusi nei servizi prenotati dalla agenzia corrispondente. I pasti sono a nostro carico e che vanno in Cassa Comune. Tradizione vuole con che AnM, a mezzogiorni non si perda tempo con un pranzo ma si effettui uno spuntino volante (anche l'autista deve mangiare).

La cucina tradizionale armena è la più antica tra le cucine mediorientali. La base delle ricette armene è sempre costituita dai più semplici ed originali prodotti della terra e dell'attività pastorizia. Di grand'uso sono le verdure crude e lesse, i cereali, la carne suina e bovina. Particolarmente saporito il pane (Iavash). La tavola è sempre riempita di un vasto assortimento di antipasti: verdure, salami, formaggi che sostituiscono il primo piatto. Il piatto principale è di carne servito con contorni vari. Il tutto è accompagnato d’acqua minerale naturale molto pregiata (Djermuk, Bjnì, Lidchk, Sevan), vino, vodka e conyak. Eccezionali i dolci a base di miele, noci e frutta secca. Molto buona la frutta coltivata in maniera biologica. Vale la pena assaggiare il gelso bianco e rosso appena raccolto. Il caffè è preparato all’orientale e comporta il fondo dopo il consumo.

La cucina cambia secondo le regioni. I piatti tipici sono: il khorovatz (spiedini o carne ai ferri, il dolma (verdure ripiene: foglie di cavolo, peperoni, melanzane, pomodori riempiti con la carne tritata o riso avvolto in foglie di vite), il bastourma (affettati locali). In cucina gli Armeni utilizzano molte erbe: coriandolo, menta, prezzemolo ed anche molta cipolla ed aglio. Tutti i pasti iniziano con un antipasto composto da formaggio, insalata, olive, melanzane, affettati. Buono il brduch lavashov (involtino di pane con funghi e formaggio), che può essere ordinato caldo (taq). Buona anche la kachapurì, una focaccia con formaggio.

Come dessert si mangia il baklava (dolce ricoperto di miele) nonché altri tipici della regione. Le verdure sono molto utilizzate e molto saporite e si possono mangiare crude senza problemi. Tutti i pasti terminano con la frutta: molte sono le varietà e sono tutte squisite. L'acqua può essere acquistato in qualsiasi negozio di prodotti alimentari, di tutte le marche di produzione armena. L'acqua da bere è eccellente e i rubinetti dell'acqua sono sicuri in tutto il paese. Inoltre, a Yerevan nei cortili e sulle strade si possono vedere alcune fonti d’acqua, che gli armeni chiamano «pulpulak»: è un piccolo edificio peculiare di 1 metro di altezza, da cui viene la pura, chiara, deliziosa acqua armena. Potete avvicinarvi e bere dell’acqua. È gratis.

Nei caffè e nei ristoranti la maggior parte dei conti includono il costo del servizio, il 5-7%. In questo caso non c'è necessità di lasciare una mancia supplementare. Dove non è incluso nel conto si usa lasciare una mancia del 10%.

Visitatori in linea: 1892

2229  persone hanno letto questa pagina