Numero di utenti collegati: 3879

libri, guide,
letteratura di viaggio

26/03/2023 17:41:28

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietÓ con l'HimÓlaya :::.

Africa!

Grill Bartholomńus


Editeur - Casa editrice

Fandango

Africa
Africa
Africa

Anno - Date de Parution

2005

Pagine - Pages

377

Titolo originale

Ach, Africa

Lingua originale

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Documenti

Traduttore

Alberto De Filippis

Prefazione

Walter Veltroni


Africa! Africa!  

Bartholomńus Grill, per numerosi anni corrispondente per Die Zeit in Africa, ci dimostra le conseguenze a lungo termine della schiavit¨ e le profonde implicazioni del colonialismo. Al contempo, con chiarezza, rifiuta per˛ quelle teorie post-coloniali su continue ipotesi di complotto che fanno ricadere in modo semplicistico tutte le colpe per la miseria dell'Africa sul Vecchio Mondo. La maggior responsabilitÓ, sostiene Grill, risiede nella popolazione africana, nei suoi dispotici presidenti e nelle loro mire predatorie. La modernizzazione dell'Africa, e questo Ŕ il nucleo centrale della tesi scomoda e provocatoria dell'autore, era destinata a fallire perchÚ la popolazione africana si Ŕ rifiutata di accettarla.

 


Recensione in altra lingua (English):

╚ sin troppo semplice definire come apocalittica la situazione che, oggi e ormai da molti anni, affligge `il continente africano`, troppo scontato liquidare il tutto parlando di caso senza speranza. L`Africa non rappresenta un punto geo-strategico e il suo ruolo nel commercio mondiale Ŕ assolutamente marginale. Con Africa! uno fra i pi¨ grandi esperti sul tema delinea un quadro realistico dei diversi aspetti del continente africano. Bartholomńus Grill, per numerosi anni corrispondente per Die Zeit in Africa, ci dimostra le conseguenze a lungo termine della schiavit¨ e le profonde implicazioni del colonialismo.
Al contempo con chiarezza rifiuta per˛ quelle teorie post-coloniali su continue ipotesi di complotto che fanno ricadere in modo semplicistico tutte le colpe per la miseria dell`Africa sul Vecchio Mondo. La maggior responsabilitÓ, sostiene Grill, risiede nella popolazione africana, nei suoi dispotici presidenti e le loro mire predatorie.
La modernizzazione dell`Africa, e questo Ŕ il nucleo centrale della tesi scomoda e provocatoria dell`autore, era destinata a fallire perchÚ la popolazione africana si Ŕ rifiutata di accettarla. La vecchia Africa Ŕ morta, e la nuova Africa non Ŕ ancora nata. Grill descrive un continente lacerato fra tradizione e modernitÓ. Il mondo al sud del Sahara si trova in uno stato di caos simile a quello vissuto dall`Europa durante la guerra dei Trenta Anni.
Gli stati si disintegrano, le guerre civili divampano costantemente, milioni di persone errano disperate senza casa. L`AIDS decima e devasta intere trib¨. Potrebbero passare decenni prima che si riesca a costituire un ordine stabile tra Khartoum e CittÓ del Capo. L`Africa si riconosce in un coesistere di contraddizioni plasmate dal mondo incredibilmente ricco dell`immaginazione del suo popolo, rituali e ruoli sociali, sogni e tab¨, strutture di potere e appartenenza a sistemi di valori. Questo mondo spesso pu˛ apparire duro, crudo e violento ma contemporaneamente ci accoglie in un`atmosfera vivace, rilassata, fuori dal tempo, di grande serenitÓ. Bartholomńus Grill l`ha dischiusa per noi.



Recensione in lingua italiana

Bartholomńus Grill nato nel 1954, ha studiato filosofia, sociologia e storia dell`arte. ╚ stato direttore delle politiche interne del Die Zeit, prima di ricoprire per dieci anni la carica di corrispondente in Africa.