Numero di utenti collegati: 8998

libri, guide,
letteratura di viaggio

07/12/2022 01:42:04

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Diario di viaggio di un filosofo (I)

L'India

Keyserling Hermann


Editeur - Casa editrice

Neri Pozza

  Asia
India
India del Sud

Città - Town - Ville

Vicenza

Anno - Date de Parution

2002

Pagine - Pages

384

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Tascabili

Traduttore

Giovanni Gurisatti


Diario di viaggio di un filosofo (I) Diario di viaggio di un filosofo (I)  

Nell'ottobre 1916, quando si imbarca a Genova alla volta dell'Oriente, Hermann Keyserling ha 31 anni. Ha già scritto ponderosi trattati filosofici ed è gia noto nei salotti di Vienna e Parigi come un raffinato ed erudito aristocratico estone (era nato in Livonia da un'antica famiglia tedesca). Da perfetto dandy, Keyserling si imbarca convinto che "uno spirito radicato nel proprio sé" come il suo, "nel fare il giro del globo" non possa che ruotare "attorno al proprio asse", e non abbandonare mai se stesso.
Naturalmente, durante il viaggio, accadrà inevitabilmente il contrario: in Himalaya, addirittura, avendo l'impressione che la sua "meta si trovi nel mahatmismo", Keyserling si sentirà "maturo per uscire dall'umanità".
Diario orientale di un occidentale che cerca a tutti i costi di restare tale, questo libro ci regala alcune delle più belle pagine mai scritte sull'India (magistrali quelle su Benares agli inizi del Novecento), oltre a condurci direttamente davanti all'eterna tentazione dell'Oriente, alla sua promessa di "un senso nuovo e più pieno".

 



Recensione in lingua italiana

"Keyserling è il primo filosofo europeo che ha veramente compreso l'India." (Hermann Hesse)
"Uno dei libri più ricchi che io abbia mai letto." (Thomas Mann)


Biografia

Hermann Keyserling (1880-1946) fondò a Darmstadt la Scuola della saggezza, la cui attività ebbe un'enorme risonanza nella Germania weimeriana. Autore prolifico e versatile, subì la censura e l'ostracismo nazista. Tra le sue opere, Philosophie als Kunst e Das Buch vom Ursprung.