Numero di utenti collegati: 2442

libri, guide,
letteratura di viaggio

11/08/2020 11:36:14

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

L'attentatrice

Khadra Yasmina


Editeur - Casa editrice

Mondadori

Asia
Medio Oriente
Israele

Città - Town - Ville

Milano

Anno - Date de Parution

2006

Pagine - Pages

232

Titolo originale

L'attentat

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Strade blu

Traduttore

Marco Bellini


L'attentatrice L'attentatrice  

Il dottor Amin Jaafari, cittadino israeliano di origine araba, lavora come chirurgo in un ospedale di Tel Aviv. Instancabile e scrupoloso, rispettato e ammirato da colleghi e conoscenti, rappresenta un esempio di integrazione più che riuscita. Come tanti altri, pensa ormai di avere trovato la sua maniera per convivere con la cieca violenza e il caos che tormentano la città in cui abita, facendo del suo mestiere una vocazione e una ragione di vita. Il giorno in cui un kamikaze si fa esplodere in un ristorante nel centro della città, Amin soccorre freneticamente per lunghe ore i feriti, sconvolti e devastati, che arrivano al pronto soccorso. Ma questa orribile giornata di morte e distruzione inaspettatamente prende per lui una piega molto personale. Il corpo di sua moglie, Sihem, viene trovato infatti nel ristorante e presenta le atroci ferite che dilaniano, in modo quasi inequivocabile, i corpi dei kamikaze fondamentalisti. Le prove che Sihem sia la responsabile dell'orribile attentato si accumulano. Amin si trova dunque a dover affrontare non solo la tragica fine della sua compagna ma anche una serie di strazianti interrogativi: chi era in realtà quella donna affascinante, intelligente e moderna che viveva al suo fianco? Perché non è stato in grado di cogliere alcun segno della catastrofe imminente? Cosa mai avrà fatto mancare alla donna che amava un marito tanto devoto? Per Amin è l'inizio di una discesa agli inferi. Sospeso tra disperazione e bisogno di capire, comincia una sua personale e dolorosissima investigazione alla ricerca della verità e delle ragioni che possono spingere una donna perfetta a diventare un mostro. Qual è il meccanismo che conduce una persona sul sanguinoso cammino dell'odio? Dalla terrificante scena iniziale dell'attentato fino all'epilogo disperato e dolente, "L'attentatrice" è un libro implacabile e serratissimo, capace di dipingere con lucidità e commozione la realtà del terrorismo e dei suoi incalcolabili costi spirituali e materiali. Intenso e del tutto privo di chiavi di lettura ideologiche preconfezionate, lontano dalle polemiche delle fazioni in lotta, questo indimenticabile romanzo scava nel mondo islamico e nell'animo umano tentando di spiegare ai lettori l'universo più misterioso e agghiacciante: l'orrore quotidiano del mondo di oggi.

 



Biografia

Chi è veramente Yasmina Khadra? La scrittrice algerina è in realtà un baffuto ex ufficiale dell'esercito algerino, Mohamed Moulessehoul, a lungo impegnato nella guerra contro l'estremismo islamico del suo paese. Già nel settembre 1999 l'autore di "Morituri" e "Doppio bianco" aveva rivelato la sua identità maschile, ma ora, intervistato in esclusiva da "Le Monde", racconta la sua vita e il perché dello pseudonimo (romantico "regalo" della moglie, che di nome fa proprio Yasmina Khadra): la difficoltà di seguire la propria ispirazione in un ambiente, come quello militare, che la derideva, la violenza della guerra civile vissuta in prima persona, la scrittura che gli ha permesso di superare le angosce e l'orrore delle incursioni contro i fondamentalisti.

Consulta anche: Sito ufficiale
Consulta anche: Yasmina Khadra si rivela