Numero di utenti collegati: 1064

libri, guide,
letteratura di viaggio

26/02/2021 01:26:54

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Da la Mecca a qui

Al-Nayhum Al-Sadiq


Editeur - Casa editrice

Le Nuove Muse

Africa
Africa del Nord
Libia

Anno - Date de Parution

2007

Pagine - Pages

160

Lingua - language - langue

italiano

Traduttore

Elvira Diana ; Marco Galiero (dall'arabo)

Curatore

Isabella Camera d’Affitto ; Egi Volterrani


Da la Mecca a qui Da la Mecca a qui  

In questo romanzo, al-Nayhum ci offre una narrazione bella e originale. Il suo racconto ha una struttura avvincente, ondeggiante e trasparente come l'acqua del mare sul quale si avventura la barca di Mas'ud al-Tabbal, l'avventuroso negro pescatore di tartarughe marine. Mas'ud ogni tanto teme di essere perseguitato dai fantasmi e dai ginn, ma non ci vuole credere, è uomo che vuole pensare con la sua testa. Beve vino per trovare forza e coraggio, però mangia polemicamente carne di maiale, e si scontra quotidianamente con il feghì, l'autorità religiosa del villaggio. Mas'ud cerca Dio dentro di sé, non crede di poterlo trovare nel pellegrinaggio rituale a La Mecca: vuole trovarlo "qui".

 



Biografia

scrittore, saggista, critico e giornalista, è nato a Bengasi nel 1937 e morto a Ginevra nel 1994. Lareato nel 1961 alla facoltà di Pedagogia di Bengasi, insegnò per un certo periodo in quella stessa facoltà. Consegui successìvamente diverse specializzazioni all’estero (Germanja, Stati Uniti, Finlandia). Poliglotta, conosceva oltre all’arabo, l’ebraico, l’aramaico, e anche l’inglese, il tedesco e il finlandese. Ebbe incarichi govemativi, tra i quali quello di Segreatario Generale per la Cultura. Collaborò con vari giornali arabi ed europei. Nelle sue opere due sentimenti si ripetono e, a volte, si sovrappongono: il dolore per la perdita precoce degli affetti famigliari e la nostalgia per la lontananza dalla patria (gurba). Infatti, la sua formazione culturale, come quella di altri intellettuali libici della sua generazione, (tra questi lbrahim al-Kuni e Ahmad lbrahim al-Faqih) è stata influenzata dalla lunga permanenza in Europa.