Numero di utenti collegati: 2936

libri, guide,
letteratura di viaggio

06/06/2023 09:00:59

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietÓ con l'HimÓlaya :::.

Potere e contestazione

L'India dal 1989

Menon Nivedita; Nigam Aditya


Editeur - Casa editrice

EDT

  Asia
India

CittÓ - Town - Ville

Torino

Anno - Date de Parution

2009

Pagine - Pages

252

Titolo originale

Power and Contestation: India Since 1989

Lingua originale

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Storia globale del presente

Traduttore

Ferri C.


Potere e contestazione Potere e contestazione  

Gli anni 1989-92 rappresentano un autentico momento di rottura nella storia dell'India contemporanea: da un lato si assiste al completo tracollo del "consenso nehruviano", la formula politica che combinava l'idea di un'economia autosufficiente, un sistema ampiamente laico e una politica estera non allineata e in qualche modo antimperialista; dall'altro lato, in quei medesimi anni cominci˛ il declino apparentemente irreversibile del Congresso nazionale indiano, il partito che aveva governato il paese sin dalla conquista dell'indipendenza (1947). Nel dibattito politico di oggi le caste e la religione hanno assunto un'importanza cruciale, l'integrazione nell'economia globalizzata ha portato a forti situazioni di conflitto tra lo stato e gli strati pi¨ poveri della popolazione, l'idea stessa di India come paese unitario continua a essere messa in discussione da movimenti autonomisti e persino il non allineamento Ŕ stato abbandonato da quella che oggi Ŕ una potenza nucleare. D'altro canto questi stessi processi hanno anche offerto nuove e per certi versi inaspettate opportunitÓ di affermazione politica e sociale. ╚ proprio partendo da quel delicato passaggio storico che in questo libro si analizzano le tante linee di conflitto e di sviluppo che attraversano la societÓ indiana di oggi, nel tentativo di descrivere il presente al di lÓ delle sue innumerevoli contraddizioni

 


Recensione in altra lingua (English):

This book is the ideal introduction to India's complex internal histories and external power relations since 1989, a date which marks the unraveling of India's post-independence "Nehruvian Consensus" around the idea of a self-reliant modern, secular state. While global economic integration has led to conflict between the state and dispossessed people, it has also enabled new spaces for political assertion, such as around sexuality. Older challenges to the state continue in Kashmir and the North-East, while Maoist insurgency has deepened its bases. In a world of American Empire, India as a nuclear power has abandoned non-alignment, a shift that is contested by voices within. "Power and Contestation" shows that the turbulence and turmoil of this period are signs of India's continued vibrancy and democracy.