Indietro - torna al modulo di ricerca
 

Libri suggeriti in ordine di
preferenza ed alfabetico
da cinque
a una
ricerca di: Desio Ardito - Libri recensiti: 7

  Le vie della sete di Desio Ardito

 In breve: Nel settembre del 1926, per incarico della Società Geografica Italiana, Ardito Desio effettuò il suo primo viaggio in Africa. La meta era un'oasi del deserto libico, Giarabub, da poco conquistata dalle truppe italiane.
Nell'estate del 1931 Desio tornò in Africa su invito dell'Accademia d'Italia che gli propose di effettuare una spedizione scientifica all'oasi di Cufra, nel Sahara libico. Della spedizione faceva parte ancora una volta, nella sua veste di contapassi, l'amico Vittorio Ponti. Tra difficoltà ambientali, quali il ghibli e le tempeste di sabbia, e i pericoli legati alla resistenza senussita, la spedizione in quattro mesi percorse circa 4000 chilometri, 3000 dei quali con cammelli o a piedi, riportando in Italia cinque casse di materiali litologici e paleontologici, numerosi esemplari zoologici e botanici e molte fotografie relative al paesaggio e agli abitanti.

leggi tutto (more)

 


  La conquista del K2 di Desio Ardito

 In breve: Un anno dopo la conquista dell'Everest, una spedizione tutta italiana conquistava la seconda vetta del pianeta, al termine di una straordinaria impresa alpinistica.

leggi tutto (more)

 


  Sulle vie della sete, dei ghiacci e dell'oro di Desio Ardito

 In breve: Ha compiuto una vita piena, il professor Desio. Per me è legato al ricordo del film b/n "Italia K2" ed alll'emozione di montare la mia tenda al Passo Hispar, dove lui la piantò alcuni decenni prima.

leggi tutto (more)

 


  Il Sahara italaiano di Desio Ardito

 In breve: Il libro raccoglie una serie di informazioni geologiche sul Tibesti uno dei più importanti massicci vulcanici del Sahara che, per la sua posizione geografica, ancora oggi resta di difficile accesso trovandosi al confine tra Libia e Tchad, circondato da un deserto assoluto e inospitale.

leggi tutto (more)

 


  La conquista del K2 di Desio Ardito

 In breve: Il 31 luglio 1954 Achille Compagnoni e Lino Lacedelli piantarono il tricolore sulla vetta del K2, la seconda montagna per altezza dopo l'Everest. Il successo italiano fu il risultato di una spedizione organizzata nel migliore dei modi possibili.

leggi tutto (more)

 


  On the geology of the Deosai Plateau di Desio Ardito

 In breve: Recensione di prossima pubblicazione

leggi tutto (more)

 


  Victory over K2 di Desio Ardito

 In breve: Recensione di prossima pubblicazione

leggi tutto (more)