il sito di marco vasta

lento pede ambulabis

Prossimi viaggi ] Il passato on line ] Tutti i viaggi ]

Langtang ed Helambu

17 aprile - 2 maggio 2019

con Avventure nel Mondo e Marco Vasta

The ultimate guide to Langtang & Gosainkund

The Road goes ever on and on
Out from the door where it began.
Now far ahead the Road has gone.
Let others follow, if they can!
Let them a journey new begin.
But I at last with weary feet
Will turn towards the lighted inn,
My evening-rest and sleep to meet.”

 

J.R.R. Tolkien, The Lord of the Rings

 

"Lento pede ambulabis" è un motto della Scuola Salernitana, e se pur riferito alla digestione è ormai il mio motto preferito poiché con l'avanzare dell'età desidero godermi appieno i paesaggi e gli incontri, con calma... senza correre e affaticarmi.

Mi piace girovagare per le montagne del Nepal ed affrontare nuovi itinerari visitando valli remote, ma amo anche tornare sui miei passi e ripercorrere antichi cammini, ormai trasformati. La presenza di alcuni amici e la pazienza di sherpa che più che guidarmi mi hanno accudito, mi permesso di assaporare  l'escursione nella Valle del Langtang, breve ma straordinaria, perché attraversa innumerevoli paesaggi panoramici in poco tempo. Si inizia risalendo dagli appena 1.470 m di Syabrubesi ai 3.870 m del Gompa di Kyanjin, costeggiando le acque vorticosa del Langtang Khola, tra lussureggianti foreste e boschi di bambù, per arrivare a una serie di pascoli alpini, ghiacciai e vette sul confine con il Tibet. Pur avendo notevolmente risentito del terremoto del 2015, la valle oggi è pienamente accessibile e un viaggio in questa regione contribuisce direttamente alla ripresa delle comunità locali che hanno perso molto in quella tragica giornata.

Come le vicine aree del Ganesh Himal e dello Tsum, la valle è stretta in basso per poi allargrsi in quota Dopo gli spazi e le visioni il nostro vagabondare ci ha portati verso uno dei luoghi più sacri del Nepal: i laghi di Gosainkunda dove è presente il dio Shiva ed onorati con un pellegrinaggio durante la luna piena di agosto, mese a lui sacro. Anche da qui lo sguardo spazia sulle cime sedi degli Dei.

Yolmo (Hyolmo) o Helambu sarebbe stata la conclusione del nostro cammino. In queste valli che degradano a meridione visse il prezioso Maestro (Guru Rimpocé) Padma Shambhava e meditò anche Milarepa, il santo cantore del Buddhismo Vajrayana, che rinunciò al mondo ed alla bellezza delle sherpani dell'Helambu, considerate fra le donne più belle del Nepal. Ma non è stato così...

 

Courtesy: Nepal Tourist Board

Visitatori in linea: 47

2373  persone hanno letto questa pagina