Dove andiamo?

Su ] INFO leggere ] [ Dove andiamo ] Programma ] Feste in Nepal ] Visto ] Clima ] Cosa mangio? ] Night Life ] Redazionale AnM ] Leggere il Nepal ] Marco in Nepal ]

 

Ipotesi giorno per giorno

Bhaktapur
Da Dakshinkali a Kirtipur
Thimi, Changu Narayan, Namo Buddha
Panauti
Patan
Kokana - Bungamati
Pashupatinath, Bodhanath
Budhanilkantha e Swayambhunath

“Kathmandu” è un viaggio estremamente affascinante ed è la soluzione ideale per chi vuole visitare il Nepal “storico-culturale” senza essere obbligato a scarpinare alle falde dell’Annapurna. Sebbene la catena dell’Himalaya possa essere ammirata solo col Mountain Flight e dalla terrazza dell’Albergo di Nagarkot il viaggio è molto vario dal momento che alle magie architettoniche delle Durbar Squares di Kathmandu, Patan e - soprattutto - Bhaktapur si affiancano villaggetti newari molto genuini dove il tempo pare essersi fermato e la spiritualità dei vari templi induisti (Dakshinkali su tutti) e buddhisti (Bodnath). Infine non va dimenticata la cordialità e gentilezza tipica dei nepalesi che rispondono sempre con un sorriso a noi turisti, lasciandosi fotografare senza alcun problema.

On coordinatore ha descritto la città di Kathmandu come "una bolgia dantesca: caos, inquinamento, sporcizia e 0 illuminazione la sera. La maggior parte degli alberghi si trova nel quartiere di Thamel dove l’unica attrattiva sono la moltitudine di negozi dove potrete trovare di tutto e di più. Kathmandu è interessante solo nella sua Durbar Square tuttavia non spaventatevi: ci resterete solo per dormire e poche ore al ritorno dalle escursioni quotidiane".

Personalmente amo soggiornare nella cittadina di Bakhtapur, in special modo dopo le 16, quando i turisti (come noi) se ne sono tornati a casa,

Marco

Visitatori in linea: 51 su tutte le pagine di www.marcovasta.net

2479  persone hanno letto questa pagina