-->

libri, guide,
letteratura di viaggio

17/11/2019 03:15:33

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietÓ con l'HimÓlaya :::.

Il gioiello di neve

Kailash, l'essenza del Tibet
Di Gangi Danilo

Editeur - Casa editrice

L'Arciere

  Asia
Tibet
Kailash

Anno - Date de Parution

2004

Pagine - Pages

240

Titolo originale

Il gioiello di neve, Kailash, l'essenza del Tibet

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

I giramondo

acquista in Italia tramite IBS
Il gioiello di neve. Kailash, l'essenza del Tibet


Il gioiello di neve Il gioiello di neve  

Dalla Prefazione di Piero Verni

Agli occhi dell'Occidente il Paese delle Nevi ha da sempre costituito una sorta di miraggio, un frammento di un'epoca remota giunto incontaminato fin quasi alle soglie del Duemila.
Quasi sempre si pensa a questo sterminato Paese grande quasi quanto l'Europa occidentale come ad un luogo di fate e di leggende dove i santi volano nell'aria e tutti sono felici.
Personalmente non credo che questa visione del Tibet sia mai stata vera. Per fortuna di tutt'altro genere Ŕ la corrispondenza che ci ha consegnato Danilo Di Gangi nelle pagine di questo testo "Il Gioiello di Neve - Kailash l'essenza del Tibet", in cui l'incanto e le meraviglie che ancora oggi possono suscitare nel viaggiatore alcuni angoli del Tibet si integra con una chiara e concisa spiegazione della effettiva realtÓ tibetana.
Tra gli innumerevoli resoconti di viaggio che si sono pubblicati negli ultimi anni, il libro che il lettore si appresta a leggere rappresenta un buon esempio di capacitÓ di conoscere e interpretare.
La consapevolezza delle tante disgrazie che quotidianamente si compiono, ormai da oltre cinquant'anni, sull'altopiano tibetano non impedisce all'autore di rimanere colpito da quanto rimane della superba tradizioni artistica del vecchio Tibet, dalla maestositÓ di molti suoi orizzonti e dalla qualitÓ dei tratti essenziali della cultura Tibetana"

 



Biografia

Ho conosciuto Danilo ad una manifestazione per il Tibet a Torino. reggeva una grande bandiera del paese delle nevi. Mi ha fatto piacere constatare che Di Gangi non parla (o scrive) solo di Tibet ma anche Ŕ un attivo sostenitore della causa tibetana,

Danilo Di Gangi, nato a Cuneo nel 1963, insegnante e scrittore, percorre le regioni asiatiche dalla fine degli anni '80. Ha effettuato numerosi viaggi e itinerari di trekking, vivendo a stretto contatto con le etnie di montagna: Ladakh, Sikkim, Zanskar, Nepat, Tibet, India, Mongolia, Russia, Siberia, Cina. Si dedica all'approfondimento dette culture e dette religioni di questi territori attraverso seminari di studio e ricerche storiche. E' stato relatore di numerosi convegni e conferenze riguardanti il mondo tibetano e la sua drammatica situazione socio-politica. Ha pubblicato per le edizioni L'Arciere, nella collana I Giramondo: Cieli d'infinito. Mongolia, terra senza tempo (2003), Il Gioiello di neve. Kailash, l'essenza del Tibet (2004), Fra barbari e dei. La vera politica cinese in Tibet (2008).