-->

libri, guide,
letteratura di viaggio

19/11/2019 01:22:46

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Sotto i cieli del Tibet

Zilioli Giovanni

Editeur - Casa editrice

Ediciclo

  Asia
Tibet
Nepal

Anno - Date de Parution

2006

Pagine - Pages

224

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Altre terre

Prefazione

Giorgio Barberi Squarotti

acquista in Italia tramite IBS
Sotto i cieli del Tibet. In bicicletta da Lhasa a Kathmandu


Sotto i cieli del Tibet Sotto i cieli del Tibet  

Aprendo il pacchetto ricevuto da Ediciclo ho sbuffato "Il solito Kathmandu - Lhasa del superman di turno". Ed invece, aperto il libro, ho scoperto Giovanni Zilioli, un laureato in filosofia appassionato di bicicletta, che disdegna il cellulare e si dedica da tempo alla scrittura come poeta e pubblicista.
Nell'autunno del 2005 sei amici partono dalla bassa e piatta pianura Padana per raggiungere Lhasa, capoluogo del Tibet. Qui inforcano le loro biciclette e cominciano a pedalare a un'altitudine di 4000/5000 metri giungendo a Kathmandu, in territorio nepalese. Raggiungere a pedali il Tetto del Mondo è per loro un'avventura estrema ma anche un percorso spirituale in grado di annientare le barriere razionali e di condurli nel terreno del sogno, e dell'immaginazione. Con una prosa asciutta, a tratti poetica, Giovanni Zilioli ci porta alla scoperta dell'affascinante Paese delle Nevi. Le sue "riflessioni ad alta quota" spaziano dall'incontro con il millenario popolo tibetano, al contatto con una natura dalla possente e vertiginosa bellezza, capace di risvegliare l'afflato spirituale assopito nei cuori occidentali.
Ed allora, letto il libro, ho apprezzato l'invontro con Zilioli in quel di Piacenza. Ho trascorso una serata intensa, piena di emozioni che Giovanni ha saputo ricreare con le sue poesie e con il suo amore per il Tibet.

 



Recensione in lingua italiana

Arrivato alla grotta di Milarepa, famoso mistico buddista dell'XI secolo, autore dei Canti, Zilioli scrive:
"Ovunque sventola un segnale
di preghiera; ovunque
ti sorridono quegli occhi scuri
scavati dagli inverni
rigidi e impietosi.
Oggi ancora - come allora -
questa terra alta e scabra
custodisce l'unico tesoro
che valga ricercare:
il senso - intendo - e lo splendore
intatto e sacro delle cose,
la dolcezza aspra
impastata nel dolore".


Biografia

Zilioli Giovanni

Giovanni Zilioli vive a Fiorenzuola d’Arda (Piacenza). Laureato in filosofia e appassionato di bicicletta, si dedica da tempo alla scrittura come poeta e pubblicista. Ha pubblicato diverse raccolte di poesie, tra le più recenti La compassione dei vinti (2004) e Luci della sera (2006).
Ciclista e viaggiatore per passione di avventura e conoscenza, ha compiuto diverse “traversate” in alcune delle località più belle del pianeta. Tra queste la Race Across Americacoast; la Lhasa – Kathmandu tra Tibet e Nepal; un lungo viaggio nelle Ande centrali tra Argentina, Cile, Bolivia; un itinerario in Ladakh nella terra dei Buddha. Le sue esperienze sono narrate in questi affascinanti libri nei quali sotto la forma del “diario di viaggio”, racconta il desiderio di conoscersi, scoprire il mondo, interrogarsi sul significato del vivere al meglio il proprio tempo.
Già membro del Club des Cent Cols, ha portato a termine la Race Across america (1998), la Capo Nord - Gibilterra (1996), ed il Tour de France no-stop (1996).

Consulta anche: Un grande amore, una grande passione, la bicicletta PDF (di Giovanni Zilioli)
Consulta anche: 9 nottambuli a picco sul mare (di giovanni Zilioli)