un libro per sognare

Numero di utenti collegati: 207

MV's Bookstore   
Un libro nello zaino

02/12/2023 07:20:54

La libreria di Marco  @  Un libro per sognare  @  Uno zaino pieno di libri   @
Indietro - torna all'elenco

Gli uomini delle tende
Dalla Mongolia alla Mauritania
Turri Eugenio

Editeur - Casa editrice

Mondadori Bruno

Asia
Mongolia
Mauritania
Sahara

Città - Town - Ville

Milano

Anno - Date de Parution

2008

Pagine - Pages

360

Titolo originale

Gli uomini delle tende. Dalla Mongolia alla Mauritania

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Economica

Amazon.it (Italia) - ordina e ricevi questa pubblicazione
Gli uomini delle tende. Dalla Mongolia alla Mauritania
Acquista in Italia tramite la Libreria dell'Angolo
(Lungo Tevere Testaccio,10 - Roma)

Gli uomini delle tende. Dalla Mongolia alla Mauritania

Gli uomini delle tende  

Questo `, dicevano gli arabi, assaporando il vento del deserto, `è il profumo migliore; non sa di nulla`. Voltavano le spalle ai profumi, al lusso, per scegliere le cose in cui l`uomo non aveva avuto parte alcuna. Il beduino nato e cresciuto nel deserto aveva abbracciato con tutta l`anima questo credo di nudità per il motivo inespresso ma sentito che vi si sentiva libero, di là da ogni dubbio o esitazione. Vi perdeva legami materiali, comodità, ogni elemento superfluo o complesso per raggiungere una libertà personale che rasentava l`inerzia e la morte. La sua vita conosceva l`aria, i venti, sole e luce, spazi aperti e un immenso vuoto. Nella natura non v`era fecondità, non vi apparivano sforzi umani: solo il cielo in alto, la terra intatta in basso. Nient`altro. (T.E.Lawrence)

 



Recensione in lingua italiana

Eugenio Turri
Eugenio Turri ha insegnato, sino al 2001, Geografia del Paesaggio alla Facoltà di Architettura e Urbanistica del Politecnico di Milano. Per una decina di anni è stato anche consulente per la pianificazione paesistica e territoriale alla Regione Lombardia. Ha studiato a Milano e ha iniziato la sua attività come cartografo nelle redazioni del Touring Club Italiano. Ha cominciato negli stessi anni a viaggiare, collaborando al noto settimanale Il Mondo (negli anni '50 e'60), a Comunità, a Le Vie del Mondo e alle riviste accademiche di geografia. È stato poi all'Istituto Geografico De Agostini dove ha diretto l'opera, in 12 volumi, Il Milione; per la stessa casa editrice ha scritto o curato le maggiori opere di geografia, come i volumi di Continenti e Paesi, le collane L'Italia, uomini e territorio, L'uomo sulla Terra, L'Europa, oltre che i noti atlanti, editi in diversi paesi. Ha trascorso lunghi e frequenti periodi di studio nel Terzo Mondo ed in particolare ha dedicato la sua attenzione ai popoli nomadi, sui quali ha pubblicato diversi studi e i volumi Gli uomini delle tende e I nomadi.
Suo territorio privilegiato di studio è sempre stato il Monte Baldo cui ha dedicato un libro, Il Monte Baldo. Eugenio Turri ha dato un contributo d’eccezione nella stesura del Piano di Area del Garda. Il suo più recente lavoro è uno studio sugli sviluppi urbani della pianura padana, che coinvolge anche le valli alpine, intitolato La megalopoli padana.

Bibliografia Sintetica
Viaggio a Samarcanda, IGDA, 1963
Il diario del geologo, Rebellato, 1967
La Lessinia: la natura e l'uomo nel paesaggio, Ediz. di Vita veronese, 1969
Il monte Baldo, COREV, 1971
Continenti e paesi, De Agostini, 1973
Antropologia del paesaggio, Ed. di Comunità, 1974
Nomadi: gli uomini dei grandi spazi, Fabbri, 1978
Il Lago di Garda, De Agostini, 1978
Semiologia del paesaggio italiano, Longanesi, 1979
L'Italia ieri e oggi: una rivisitazione fotografica, De Agostini, 1981
Il Bangher : la montagna e l'utopia, Bertani, 1988
L'Italia: realtà e immagine di un paese, De Agostini, 1988
Il paesaggio come teatro: dal territorio vissuto al territorio rappresentato, Marsilio, 1998
La megalopoli padana, Marsilio, 2000
Villa veneta: agonia di una civiltà, Cierre, 2002
Gli uomini delle tende: dalla Mongolia alla Mauritania, Bruno Mondadori, 2003
Il viaggio di Abdu. Dall'Oriente all'Occidente, Diabasis, 2004
Viaggio a Samarcanda, Diabasis, 2004
Il paesaggio e il silenzio, Marsilio, 2004


Biografia

Eugenio Turri ha insegnato, sino al 2001, Geografia del Paesaggio alla Facoltà di Architettura e Urbanistica del Politecnico di Milano. Per una decina di anni è stato anche consulente per la pianificazione paesistica e territoriale alla Regione Lombardia. Ha studiato a Milano e ha iniziato la sua attività come cartografo nelle redazioni del Touring Club Italiano.

Ha cominciato negli stessi anni a viaggiare, collaborando al noto settimanale
Il Mondo (negli anni '50 e'60), a Comunità, a Le Vie del Mondo e alle riviste accademiche di geografia.


È stato poi all'Istituto Geografico De Agostini dove ha diretto l'opera, in 12 volumi, Il Milione; per la stessa casa editrice ha scritto o curato le maggiori opere di geografia, come i volumi di Continenti e Paesi, le collane L'Italia, uomini e territorio, L'uomo sulla Terra, L'Europa, oltre che i noti atlanti, editi in diversi paesi. Ha trascorso lunghi e frequenti periodi di studio nel Terzo Mondo ed in particolare ha dedicato la sua attenzione ai popoli nomadi, sui quali ha pubblicato diversi studi e i volumi Gli uomini delle tende e I nomadi.
Suo territorio privilegiato di studio è sempre stato il Monte Baldo cui ha dedicato un libro, Il Monte Baldo. Eugenio Turri ha dato un contributo d’eccezione nella stesura del Piano di Area del Garda. Il suo più recente lavoro è uno studio sugli sviluppi urbani della pianura padana, che coinvolge anche le valli alpine, intitolato La megalopoli padana.


Bibliografia Sintetica


Viaggio a Samarcanda, IGDA, 1963

Il diario del geologo, Rebellato, 1967
La Lessinia: la natura e l'uomo nel paesaggio, Ediz. di Vita veronese, 1969
l monte Baldo, COREV, 1971
Continenti e paesi, De Agostini, 1973
Antropologia del paesaggio, Ed. di Comunità, 1974
Nomadi: gli uomini dei grandi spazi, Fabbri, 1978

Il Lago di Garda, De Agostini, 1978
Semiologia del paesaggio italiano, Longanesi, 1979
L'Italia ieri e oggi: una rivisitazione fotografica, De Agostini, 1981
La via della seta, De Agostini, 1983

Il Bangher : la montagna e l'utopia, Bertani, 1988
L'Italia: realtà e immagine di un paese, De Agostini, 1988
Week-end nel Mesozoico, Cierre, 1992
Il paesaggio come teatro: dal territorio vissuto al territorio rappresentato, Marsilio, 1998
La megalopoli padana, Marsilio, 2000
Villa veneta: agonia di una civiltà, Cierre, 2002
Gli uomini delle tende: dalla Mongolia alla Mauritania, Bruno Mondadori, 2003
Il viaggio di Abdu. Dall'Oriente all'Occidente, Diabasis, 2004
Viaggio a Samarcanda, Diabasis, 2004 (ried.)
Il paesaggio e il silenzio, Marsilio, 2004
Taklimakan, deserto da cui non si torna indietro, Di monte in monte, 2005
Il paesaggio come teatro: dal territorio vissuto al territorio rappresentato, Marsilio, 1998 (ried.)