Numero di utenti collegati: 1244

libri, guide,
letteratura di viaggio

22/02/2024 22:32:13

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Un perfetto equilibrio

Mistry Rohinton


Editeur - Casa editrice

Mondadori

  Asia
India
India del Sud

Città - Town - Ville

Milano

Anno - Date de Parution

2002

Pagine - Pages

735

Titolo originale

A Fine Balance

Lingua originale

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Scrittori italiani e stranieri

Traduttore

Maria Clara Pasetti


Un perfetto equilibrio Un perfetto equilibrio  

"Un perfetto equilibrio" è una splendida e straziante favola sull'India moderna. Siamo nel 1975: Indira Gandhi ha appena decretato lo 'stato di emergenza' che condanna il paese a due anni di vero e proprio terrore.
Mentre gli oppositori riempiono le prigioni, la popolazione affamata è oggetto di una cinica campagna di sterilizzazione più o meno forzata. A Bombay la miseria dorme sui marciapiedi, nelle fogne a cielo aperto. A partire da questa corte dei miracoli, Mistry dipinge un quadro degno di Bruegel: Dina, una vedova quarantenne, cerca di sottrarsi all'oppressione economica del fratello subappaltando i lavori di sartoria; Maneck, figlio di una sua compagna di scuola, è stato mandato a studiare nella grande città perché il negozio familiare è sul punto di fallire e sta a pensione dalla vedova; Ishvar e suo nipote Om, membri della casta degli intoccabili, sono due sarti in fuga dal villaggio dove la famiglia è stata massacrata e lavorano presso questa sorta di Madre Coraggio.
In una città dove i poveri sono alla mercè dei giochi di potere dei politici, i quattro protagonisti principali sembrano cavarsela: hanno imparato 'a mantenere un perfetto equilibrio' tra speranza e disperazione. Ma i tempi finiranno per rivelarsi calamitosi... Mistry, con uno straordinario talento di narratore, crea un indimenticabile scenario di umiliati e offesi in cui spiccano ritratti desolanti e divertenti al contempo: un uomo che vive raccogliendo e vendendo capelli, l'urlatore di slogan, i guru da operetta, il boss dei mendicanti e così via. Requiem per un continente perduto, il romanzo non si limita a celebrare le capacità di resistenza e di coraggio dell'animo umano o a dipingere la lancinante esperienza del quotidiano infrangersi dei sogni dei protagonisti. Sospeso tra la simpatia di Dickens per i poveri e l'urlo scandalizzato di Solzhenitsyn, "Un perfetto equilibrio" profetizza la fine di quel mondo di cui Kipling aveva cantato la magia. Restano solo la corruzione, la violenza e il fanatismo religioso.

 


Recensione in altra lingua (English):

With a compassionate realism and narrative sweep that recall the work of Charles Dickens, this magnificent novel captures all the cruelty and corruption, dignity and heroism, of India. The time is 1975. The place is an unnamed city by the sea. The government has just declared a State of Emergency, in whose upheavals four strangers--a spirited widow, a young student uprooted from his idyllic hill station, and two tailors who have fled the caste violence of their native village--will be thrust together, forced to share one cramped apartment and an uncertain future.
As the characters move from distrust to friendship and from friendship to love, A Fine Balance creates an enduring panorama of the human spirit in an inhuman state.



Biografia

Mistry Rohinton

Rohinton Mistry è uno scrittore nato nel 1952 a Bombay in India, di religione Parsi, che si è trasferito in Canada, vincitore nel 1995 del "Giller Prize".

Rohinton Mistry was born in Bombay (now Mumbai),
India in 1952. He graduated with a degree in Mathematics from the University of Bombay in 1974, and emigrated to Canada with his wife the following year, settling in Toronto, where he worked as a bank clerk, studying English and Philosophy part-time at the University of Toronto and completing his second degree in 1982.
Mistry wrote his first short story, 'One Sunday', in 1983, winning First Prize in the Canadian Hart House Literary Contest (an award he also won the following year for his short story 'Auspicious Occasion'). It was followed in 1985 by the Annual Contributors' Award from the Canadian Fiction Magazine, and afterwards, with the aid of a Canada Council grant, he left his job to become a full-time writer.
His early stories were published in a number of Canadian magazines, and his short-story collection, Tales from Firozsha Baag, was first published in Canada in 1987 (later published in the UK in 1992). He is the author of three novels: Such a Long Journey (1991), the story of a Bombay bank clerk who unwittingly becomes involved in a fraud committed by the government, which won the Commonwealth Writers Prize (Overall Winner, Best Book), A Fine Balance (1996), set during the State of Emergency in India in the 1970s, and Family Matters (2002), which tells the story of an elderly Parsi widower living in Bombay with his step-children. Such a Long Journey and A Fine Balance were both shortlisted in previous years for the Booker Prize for Fiction, and Family Matters was shortlisted for the 2002 Man Booker Prize for Fiction.