un libro per sognare

MV's Bookstore   
Un libro nello zaino

18/06/2024 08:30:34

Indietro - torna all'elenco
sei sei in  percorso Home » libreria » USA

Il matrimonio
Coovadia Imraan

Editeur - Casa editrice

Marsilio

  Asia
India
USA

CittÓ - Town - Ville

Venezia

Anno - Date de Parution

2002

Pagine - Pages

278

Titolo originale

The Wedding

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Farfalle

Traduttore

Paola Vertuani


Il matrimonio  

"Sedici lustri e sette anni orsono mio nonno guard˛ fuori dal finestrino del treno su cui stava viaggiando e vide la pi¨ bella donna del mondo". E' l'inizio della comicissima storia di un matrimonio, e di un corteggiamento. In quest'ordine. Quando Ismet Nassim, modesto impiegato di Bombay, decide di chiedere la mano della bellissima Khateja, lei Ŕ costretta dal padre ad accettare, ma decide di rendere la vita di suo marito un inferno: non basterÓ sposarla per conquistare il suo amore. Il povero Ismet, che non Ŕ certo il prototipo dell'eroe romantico, dovrÓ darsi da fare per dimostrarsi degno di lei. E non sarÓ semplice. Dopo una faticosa luna di miele, trascorsa nel vano tentativo di avvicinare la sposa, dal villaggio di Khateja i due si spostano prima a Bombay, poi in Sud Africa, terra di cui Ismet ha sentito narrare cose magnifiche, il luogo in cui Ŕ possibile realizzare sogni di ricchezza e di gloria, dove vive la pi¨ fiorente comunitÓ indiana al di fuori dell'India, unita e compatta al di lÓ delle differenze etniche e religiose nella speranza di creare un nuovo grande impero commerciale. E a Durban, cittÓ multistrato e multicolore, dove risiede anche Gandhi che pratica l'avvocatura, Ismet e Khateja, tra assurdi litigi, battibecchi e proteste, un giorno si ritroveranno finalmente nella stessa stanza, nello stesso letto, con lo stesso amore.
Una storia vera, tenera e divertente, una sorta di "Bisbetica domata" che con grande ironia e commozione racconta degli indiani di ieri e di oggi, di una famiglia che nasce in India, cresce in Sud Africa e i cui discendenti sono cittadini americani, un intreccio affascinante tra antico e moderno che racconta di esilio, melting-pot e, soprattutto, dell'inanitÓ delle differenze.