-->

libri, guide,
letteratura di viaggio

16/11/2019 00:25:32

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietÓ con l'HimÓlaya :::.

La fuga del piccolo Buddha

Le ragioni di un gesto coraggioso
Dusi Massimo

Editeur - Casa editrice

-

  Asia
Tibet
esilio

Lingua - language - langue

italiano


La fuga del piccolo Buddha La fuga del piccolo Buddha  

La notte del capodanno del nuovo millennio, un giovane Lama tibetano, il quindicenne Orgyen Trinley Dorje, XVII Karmapa, Ŕ scappato dal Tibet cinese tra le montagne innevate dell'Himalaya e ha raggiunto il suo maestro in India. Questa fuga coraggiosa, un gesto sensazionale che Ŕ stato anche accompagnato da molte polemiche, ha portato il XVII Karmapa sulle prime pagine dei giornali di tutto il mondo.
Questo libro racconta da vicino la storia del XVII Karmapa e i motivi che l'hanno costretto a fuggire. Massimo Dusi ha conosciuto il "piccolo Buddha"e pochi giorni dopo la sua fuga avventurosa era a Kathmandu dove ha potuto raccogliere notizie inedite e fotorgafie esclusive: ha scritto un libro ricco di emozioni, un documento unico su una delle figure fondamentali del buddhismo, oggi simbolo della lotta per l'indipendenza politica del Tibet.

INDICE
Introduzione
LA FUGA DEL PICCOLO BUDDHA
La notizia
L'importanza dei Lama Karmapa
Il XVII Karmapa
Intermezzo: Karmapa e il dinosauro; un incontro nell'estate del 1994
L'affaire Panchen Lama
Il dodicesimo compleanno di Karmapa
La fuga di Karmapa
Il presente del XVII Karmapa
APPENDICE

Cia Gia Cenpo Mon Lam. Preghiera di Aspirazione al Mahamudra del III Karmapa Rangjung Dorje. traduzione di Renato Mazzonetto
Commento di Renato Mazzonetto
Il lignaggio Mahamudra e i diciassette Karmapa
Karmapa nella rete
Ringraziamenti
Glossario
Bibliografia

 



Biografia

MASSIMO DUSI (1954) vive a Verona. E' maestro di sci, guida turistica in Himalaya e interprete di lingua tibetana. Per Marsilio ha pubblicato il libro di racconti "Il Lago delle Visioni" (1996, alla seconda edizione), e il romanzo "Eudora" (1999) e La "fuga del piccolo Buddha" (2000)