-->

libri, guide,
letteratura di viaggio

20/11/2019 22:42:21

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Paesi e genti del Caracorum

vita di carovana nel Tibet occidentale
Dainelli Giotto

Editeur - Casa editrice

L. Pampaloni

Asia
Pakistan
Ladakh

Città - Town - Ville

Firenze

Anno - Date de Parution

1924

Lingua - language - langue

italiano

Edizione - Collana

Regia Società geografica italiana


Paesi e genti del Caracorum Paesi e genti del Caracorum  

A Giotto Dainelli dobbiamo una testimonianza ricca e puntuale. Il suo giornale di viaggio, pubblicato col titolo "Paesi e Genti del Caracorum", nel 1924 - sarà seguito nel 1959, quindi pochi anni dopo la conquista del K2 compiuta dalla spedizione di Ardito Desio, dal volume "Esploratori e alpinisti del Caracorum", il quale, come recita il titolo stesso, mette in risalto i legami in divenire fra esplorazioni, scienze e alpinismo.

 



Recensione in lingua italiana

DA LE ALL ALTIPIANO DELLE RÙPSCIU 29
NELLA REGIONE DEI PASTORI CIANGPA 57
DA LE ALLE DÈPSANG pag 115


Biografia

Dainelli Giotto

Giotto Dainelli (1878-1968)
Geologo. Professore di geografia all’Università di Pisa, insegnò poi geologia alle Università di Napoli e Firenze. A Firenze diresse per trent'anni l'Istituto e Museo di Geologia e Paleontologia, accademico dei Lincei, poi membro dell’Accademia d'Italia di cui fu anche presidente. Podestà di Firenze durante il ventennio fascista. Partecipò a numerose spedizioni scientifiche in Africa Orientale e Asia centro meridionale. Degne di nota le missioni in Eritrea, con Olinto Marinelli, in Kashmir, nel Karakorum e nel Turkestan cinese. Organizzò anche una spedizione propria nel Tibet Occidentale, studiando in special modo il ghiacciaio Siacen. La sua opera scientifica, molto vasta, va dalla geologia, alla paleontologia, alla petrografia, alla geografia fisica ed umana. Autore del monumentale lavoro “Geologia dell'Africa Orientale" pubblicato in quattro volumi dalla Reale Accademia d'Italia nel 1943.

Consulta anche: Inedito da Universo