-->

libri, guide,
letteratura di viaggio

12/11/2019 09:51:46

benvenuto nella libreria on-line di

.:: e-Commerce by Marco Vasta, solidarietà con l'Himàlaya :::.

Zanskar

Viaggio nel cuore dell'Himalaya
Valtz Elisabetta , Fino Guido

Editeur - Casa editrice

Formagrafica

Asia
Hinalaya
Ladakh

Anno - Date de Parution

2007

Pagine - Pages

72

Lingua - language - langue

italiano


Zanskar Zanskar  

Estate 1977, più di trent'anni fa. Il Ladakh è aperto al turismo da solo tre anni. Lo Zanskar si raggiunge ancora a piedi perché la strada sterrata verrà terminata solo nel 1980. È la possibilità di scoprire un mondo tibetano intatto ed arrivano incredibili personaggi: Henrich Harrer per cercare il suo Tibet degli anni 40, Peissel rivive la scoperta del Mustang negli anni 50, Oliver Follmi inizia qui la sua carrirea di fotografo. Le suggestive immagini di Guido Fino accompagnate dai testi di Elisabetta Valtz sono il diario dell'incredibile viaggio realizzato nel 1977 in una zona allora inesplorata e quasi inaccessibile.
Per uscire dalla valle, Guido ed Elisabetta affrontano, nella stagione meno adatta, il periglioso cammino del Djulam, un sentiero fra rocce e gole incassate dove non vi sono villaggi ma liberi vagano ibex e linci.
Ho ammirato il loro libro e la mostra collegata, le immagini mi han riportato al mio viaggio in Zanskar quasi contenporaneo al loro. In settembre partirò per il cuore segreto dello Zanskar, l'oasi di Shade, e poi camminerò fra gli aerei sentieri del Djulam, nello zaino il libro di Fino e Valtz, alla ricerca del tempo perduto.

 

Consulta anche: Nel cuore segreto dello Zanskar - settembre 2008


Recensione in lingua italiana

Libro:copertina rigida, 72 pagine, 64 foto, testo italiano-inglese, 24 Euro
FORMAGRAFICA sas
FORMAGRAFICA EDIZIONI
EFFEarte® Arredare con foto d'autore
Via Salbertrand, 70 - 10146 Torino (Italy)
tel 0117778369 - mob 3356166804
Info:contact@formagraficaedizioni.it
http://www.formagraficaedizioni.it
info@guidofino.com
http://www.guidofino.com


Biografia

Elisabetta Valtz, archeologa
Nata a Torino, laureata con specializzazione sul Vicino Oriente antico, per venti anni ha diretto scavi in vari siti dell’Iraq con la Missione Archeologica del “Centro Scavi di Torino”, anche all’interno di progetti dell’UNESCO, ed è stata Direttore Archeologo al Museo Egizio di Torino occupandosi, oltre che di Egitto Tolemaico e Romano, di relazioni internazionali con musei, istituzioni, studiosi e media stranieri.
È stata fra i curatori della mostra “La Terra tra i due Fiumi” che ha portato a Torino, Firenze e Roma nel 1985-1987 più di 500 capolavori del Museo di Baghdad, e della mostra “Afghanistan, tesori ritrovati” organizzata nel 2007 a Torino.
Da alcuni anni collabora con il Metropolitan Museum of Art di New York, dove partecipa all’allestimento di mostre internazionali e ad altri progetti espositivi. Ha tenuto conferenze in Italia e all’estero ed è autrice di numerose pubblicazioni. Condivide la passione per il viaggio con il marito Guido Fino.

Guido Fino, fotografo
Nato a Torino, ha trascorso venti anni della sua vita professionale all’Istituto di Archeologia ell’Università, lavorando con le missioni del “Centro Scavi di Torino per il Vicino Oriente e l’Asia” come responsabile
della documentazione topografica, fotografica e fotogrammetrica, in progetti di restauro architettonico e di prospezione archeologica anche patrocinati dall’UNESCO in Iraq, Giordania, Afghanistan.
Appassionato viaggiatore sin dagli anni 70, nei numerosi viaggi in Asia (India, Bhutan, Cina, Vietnam, Birmania, Thailandia, Indonesia), negli spazi del “grande nord” (Alaska, British Columbia, isole Orcadi) e dell’Africa equatoriale (Tanzania, Congo), si concentra sulla fotografia di quei paesaggi naturali e umani che sono consoni alla sua sensibilità e percezione del mondo come realtà da esplorare per le sue bellezze e diversità. Come fotografo “free lance” collabora con musei e istituzioni culturali, in Italia e all’estero, per mostre, cataloghi e pubblicazioni scientifiche, collezioni
naturalistiche, archeologiche e d’arte. Le sue fotografie sono pubblicate in riviste di architettura e di musei.

Consulta anche: Nel cuore segreto dello Zanskar - settembre 2008