Indietro - torna al modulo di ricerca
 

Libri suggeriti in ordine di preferenza ed alfabetico
da
ricerca di: Biblioteca Adelphi - Libri recensiti: 32

Il monte analogo Romanzo d'avventure alpine non euclidee e simbolicamente autentiche di Daumal René

 In breve: Sotte le parvenze di un romanzo d'avventura, "Il Monte Analogo" ci offre una "metafisica dell'alpinismo" che è anche un itinerario minuzioso, lentamente maturato nelle esperienze dell'autore, verso un 'centro', verso una vetta dove ciascuno possa diventare ciò che è.

leggi tutto (more)

 

Le voci di Marrakesh di Canetti Elia

 In breve: Una descrizione della vita e dell’atmosfera della città marocchina, in cui lo scrittore (premio Nobel per la letteratura nel 1981) soggiorna per un periodo nel 1954: mentre gli inglesi ed i francesi del posto gli appaiono estranei, egli sente una grande comunicativa con gli abitanti, tanto da identificarsi quasi con essi.

leggi tutto (more)

 

Mekong di Arbasino Alberto

 In breve: Da quando l'Oriente è diventato la discarica degli orrori dell'Occidente, il "viaggiatore incantato" può trovarsi a scoprire templi maestosi, divorati dalla vegetazione, all'interno di una corona protettiva di zone minate.

leggi tutto (more)

 

Flatlandia Racconto fantastico a più dimensioni di Abbott Edwin A.

 In breve: Faltlandia è un libro contro il razzismo e i pregiudizi. Marco Vasta

leggi tutto (more)

 

Gli editti di Asoka di Asoka

 In breve: Otto anni dopo essere stato consacrato sovrano di un regno che abbracciava quasi tutta l'India, Asoka condusse una guerra di conquista nel Kalinga, sul Golfo del Bengala. Vinse. Ma, dopo aver vinto, sentì rimorso. E volle esprimere quel rimorso con parole incise sulla roccia: "Centocinquantamila uomini sono stati deportati; centomila sono stati uccisi, in numero ancora maggiore sono periti... Il rimorso possiede l'amico degli dèi (Asoka) da quando ha conquistato il Kalinga. Infatti la conquista di un paese significa l'uccisione, la morte o la prigionia per la gente: pensiero che l'amico degli dèi sente fortemente che gli pesa."

leggi tutto (more)

 

I centomila canti di Milarepa di gTsang-smyon He-ru-ka

 In breve: "I centomila canti di Milarepa", vera e propria summa del buddhismo tantrico, sono ancora oggi fonte d'ispirazione e oggetto di venerazione nel mondo tibetano. Con questo volume, Adelphi ne inaugura la prima edizione integrale in lingua italiana. La traduzione, condotta confrontando tutte le migliori edizioni disponibili del testo originale, Ecorredata di un vasto apparato di note e di un'introduzione in cui si troverEun'esposizione dettagliata delle dottrine e delle pratiche talora esoteriche cui si fa riferimento nel testo.

leggi tutto (more)

 

Il libro del signore di Shang di

 In breve: Il Signore di Shang fu un alto funzionario dello stato di Ch'in (pinyin Qin) vissuto nel IV secolo a.C. Nel suo libro volle offrire una risposta teorica e pratica alle violente lotte di quell'epoca in Cina. "Geniale, ambizioso, senza scrupoli, coraggioso", il Signore di Shang propugnò una teoria politica di una spregiudicatezza rispetto alla quale le formulazioni moderne, Macchiavelli e Hobbes inclusi, sembrano timide. La totale eliminazione dei freni morali, l'utilizzazione dei letterati come schiavi del potere politico, l'ignoranza come strumento di governo: tutto questo, e altro, è formulato con la massima icasticità dal Signore di Shang. Nell'edizione che qui viene presentata, l'unica fino ad oggi in Occidente, il grande sinologo J.J.L. Duyvendak introduce e commenta queste pagine di abbagliante durezza, che servono a far riflettere, oggi come più di duemila anni f, sull'essenza del potere.

leggi tutto (more)

 

L'enigma di Hu di Spence Jonathan D.

 In breve: Questo libro racconta la storia – affascinante, ambigua e toccante – del primo cinese che si trovò a conoscere l’Occidente. Hu era un vedovo quarantenne di Canton, scelto per accompagnare il gesuita Foucquet nel suo viaggio di ritorno in Europa, 1722. Venne così esposto all’assolutamente altro, un mondo che provocò in lui reazioni violente. A un certo punto lo incontriamo a Parigi mentre predica in cinese ai passanti esterrefatti, accompagnandosi con un piccolo tamburo.

leggi tutto (more)

 

Loro di Kipling Rudyard

 In breve: Frutto della tarda fioritura kiplinghiana - fioritura come offuscata e relegata in secondo piano dall'eccesso di notorietà procurata allo scrittore dalle sue opere maggiori - questi racconti non mancheranno di sorprendere e sconcertare molti lettori: giocati su una mostruosa tastiera di riferimenti, bagnati di Malinconia immortale, spaziano dal SudAfrica che non ha ancora conosciuto la guerra boera all'Antiochia dei primi martiri cristiani, dal Medioevo monastico alle trincee della Grande Guerra.

leggi tutto (more)

 

Messico di Cecchi Emilio

 In breve: Nel 1930, Cecchi insegnava in California. Pensò di scendere verso il Messico. Fu un viaggio infero, anche se il viaggiatore tentava di nasconderlo, con la sua urbanità ironica e nemica dell’enfasi.

leggi tutto (more)

 

Un paradiso abitato da diavoli di Croce Benedetto

 In breve: Come un Cicerone dalla sorprendente dottrina, affabile ma mai conciliante, Benedetto Croce fa scoprire al lettore il volto segreto della sua città: le vestigia della dominazione spagnola e le vite smodate dei soldati che vi furono di stanza; gli scomparsi "seggi" e l'epopea dei lazzari, fanaticamente devoti a san Gennaro e al re; il vocio assordante dei venditori;

leggi tutto (more)

 

Viaggio in Armenia di Mandel'stam Osip Ėmil'evič

 In breve: Per Mandel’štam, il viaggio in Armenia, che durò per qualche mese del 1930, fu una discesa «negli stadi abissali del linguaggio»; là dove «vedere, udire, capire – tutti questi significati, un tempo, confluivano in un unico fascio semantico».

leggi tutto (more)

 

Anatomia dell'irrequietezza di Chatwin Bruce

 In breve: Si tratta di "un viaggio con Chatwin alla scoperta di Chatwin": forse mai come in questo libro (soprattutto nelle notizie autobiografiche e nella lettara al suo editore Tom Maschler) Chatwin è stato prossimo a rivelare che cosa stava al fondo del suo essere e della sua inquietudine di uccello migratore, devoto per istinto alla "alternativa nomadica".

leggi tutto (more)

 

Che ci faccio qui? di Chatwin Bruce

 In breve: Una raccolta, iniziata dallo stesso Chatwin a pochi mesi dalla morte, di alcuni brani dispersi della sua opera, che valgono come altrettante tappe di una sola avventura, di tutta una vita intesa come "un viaggio da fare a piedi".

leggi tutto (more)

 

In Patagonia di Chatwin Bruce

 In breve: Pubblicato nel 1977 come opera prima, questo libro appartiene alla specie, oggi rarissima, dei libri che provocano una sorta di innamoramento. La Patagonia di Chatwin diventa, per chiunque si appassioni a questo libro, un luogo che mancava alla propria geografia personale e di cui avvertiva segretamente il bisogno.

leggi tutto (more)

 

Io e i lemuri Una spedizione in Madagascar di Durrell Gerald

 In breve: Alla fine degli anni Ottanta Gerald Durrell intraprende una spedizione in Madagascar per catturare qualche esemplare di aye-aye, un lemure caratteristico della zona, e garantirne così la riproduzione all'interno del Jersey Wildlife Preservation Park.

leggi tutto (more)

 

Jules e Jim di Roché Henri-Pierre

 In breve: Chi non abbia visto il film (Truffaut, 1961), non ne sentirà il bisogno perché il libro si regge, e si gode, benissimo da solo.

leggi tutto (more)

 

L' eredità di Eszter di Márai Sándor

 In breve: Per vent'anni Eszter ha vissuto in una sorta di sonnambulismo una vita senza pericoli aspettando, senza saperlo, il ritorno di Lajos, il solo uomo che abbia mai amato.

leggi tutto (more)

 

La conoscenza di sè Scritti e lettere (1939-41) di Daumal René

 In breve: Questo volume riunisce scrittti di Daumal compresi fra l'estate del 1939 e l'autunno 1941. Poco più che trentenne, lo scrittore ha qui raggiunto la sua piena maturità.

leggi tutto (more)

 

La morte della donna Wang di Spence Jonathan D.

 In breve: Dove potè mai fuggire la donna di nome Wang, rea di adulterio, prima di venire assassinata dal marito? Sicuramente lungo strade infestate da briganti, battute da nercanti di tè, monaci Taoisti, cantastorie itineranti.

leggi tutto (more)

 

La sorella di Márai Sándor

 In breve: L’autore di Divorzio a Buda ci regala un nuovo gioiello della sua prosa classica e poderosa, un romanzo che riesce a raccontare la malattia con precisione, con tensione senza nulla togliere alla crudezza delle situazioni, in una osmosi allucinatoria tra fisico e psichico, sullo sfondo delle tragedie degli esiliati nella Seconda guerra mondiale.

leggi tutto (more)

 

La tentazione di esistere di Cioran Emil Mochel

 In breve:

leggi tutto (more)

 

Le vie dei canti di Chatwin Bruce

 In breve: "La domanda cui cercherò di rispondere è la seguente: Perché gli uomini invece di stare fermi se ne vanno da un posto all'altro?" (Bruce Chatwin a Tom Maschler, 1969).

leggi tutto (more)

 

Lettere dall'Africa 1914 - 1931 di Blixen Karen

 In breve: Nel gennaio 1914 Karen Dinesen sbarcava nel porto di Mombasa, sposandosi il giorno stesso con il barone Bror Blixen. Nel 1931 ripartiva dall’Africa, col cuore spezzato, dopo aver perso ogni speranza di continuare a reggere la sua piantagione nel Kenya.

leggi tutto (more)

 

Ombre sull'erba di Blixen Karen

 In breve: Pubblicato nel 1961, un anno prima della morte della Blixen, ""Ombre sull'erba"" è un ultimo gesto di omaggio e di feudale fedeltà a una terra molto amata."

leggi tutto (more)

 

Ritorno in Patagonia di Chatwin Bruce; Theroux Paul

 In breve: Nel 1985, Chatwin e Theroux composero una storia di contrappunto in due voci, dove entrambi tornano sulle tracce della loro passione per la Patagonia nonché delle voci e delle storie disparate che sono connesse a quella terra. Un dialogo personalissimo ed erudito, esposto all`esperienza bruta del viaggio ma anche pronto a captare ogni segnale che giunga dal passato per ricomporre ancora più screziata, l`immagine di quella terra dai tanti misteri, veri e fantastici.

leggi tutto (more)

 

Una civiltà ferita: l'India di Naipaul Vidiadhar S.

 In breve: Il rapporto di Naipaul con la terra, l'India, da cui i suoi antenati partirono un secolo fa per Trinidad è sempre stato molto teso, aspro, oscuro: "Per me l'India è un paese difficile. Le sono al tempo stesso troppo vicino e troppo lontano".

leggi tutto (more)

 

Un'area di tenebra di Naipaul Vidiadhar S.

 In breve: Operazione commerciale? Un testo pubblicato a quasi trent'anni dalla sua prima edizione?
Per Naipaul, nato a Trinidad da famiglia indiana, l'India è una ferita profonda, mai rimarginata, un luogo che rimescola tutto il suo essere. E nessuno dei vari libri che all'India ha dedicato lo testimonia come questo, vero itinerario nella caligine dove le sensazioni, gli incontri, le riflessioni si mescolano in un amalgama di cui Naipaul sembra possedere il segreto.

leggi tutto (more)

 

Vita di Marpa il Traduttore di Bacot Jaques, Donatoni Roberto (a cura di)

 In breve: Marpa il Traduttore (1012-1096) fu tra coloro che più contribuirono a trapiantare in Tibet il buddhismo indiano. Tre volte lasciò il Tibet per compiere viaggi attraverso il Nepal e l'India alla ricerca di manoscritti e di maestri che spiegassero le oscure dottrine dei Tantra. Decisivo fu l'incontro con Naropa che lo designò come suo successore spirituale. In Tibet gli insegnamenti di Marpa diedero vita, attraverso Milarepa, a una tradizione che dura tuttora. Solo un segreto andò perduto, la tecnica che consente di trasferire la propria coscienza in un cadavere.

leggi tutto (more)

 

Grande bevuta (La) di Daumal René

 In breve: Negli anni tra il 1922 e il '24, a Reims, alcuni liceali hanno formato una piccola comunità iniziatica. Si sono dati il nome di "semplicisti". Il semplicista è colui che conosce i segreti delle erbe; i ragazzi di Reims sono affascinati dai segreti della natura umana. Applicando il metodo dell'esperienza volontaria e controllata, cercano di esplorare i fenomeni liminali, alla frontiera tra visibile e invisibile, tra percezione e visionarietà.

leggi tutto (more)

 

Imperatore della Cina Autoritratto di K'ang Hsi di Spence Jonathan D.

 In breve: K’ang-hsi fu Imperatore della Cina fra il 1661 e il 1722. Per larga parte, il suo regno corse parallelo a quello di Luigi XIV. Ma il regno di Francia era giovane in paragone all’Impero cinese: K’ang-hsi era entrato a far parte di una successione di Imperatori documentata da diciotto secoli, e di una storia i cui annali risalivano a quattro millenni prima.

leggi tutto (more)

 

Lanciato dal pensiero di Daumal René

 In breve: Il dialogo con l'India che soggiace a tutti gli scritti di René Daumal nasce quando a vent'anni decide di dedicarsi allo studio del sanscrito: ne scaturirà una personale "Grammatica sanscrita", assoluto capolavoro, che testimonia l'unicità e l'originalità della sua interpretazione del mondo indiano, da lui sempre restituito con la massima trasparenza.

leggi tutto (more)